Martellago nel corso dei secoli

La Storia di Matrellago

I primi insediamenti a Martellago risalgono all'epoca Paleo Veneta.

Successivamente l'area venne colonizzata dai Romani che la posero sotto la centuriazione dell'agro altinate, con a capo Altino, località allora di un certo spessore.

Allora il borgo era prettamente agricolo, infatti era chiamato Pagus cioè villaggio rurale, il cui centro era posizionato a nord ovest dell'attuale collocazione, presso il fiume Dese.
Caduto l'Impero Romano d'Occidente nel V secolo d.C. il territorio subì numerosi allagamenti poiché gli argini non erano più controllati ed anche numerose invasioni barbariche.
Un nuovo villaggio sorse più a sud, presso la pieve.

Nel X secolo gli Ungheri invasero più volte l'area di Mestre e Venezia ma vennero respinti a Nord. Da lì svolgevano comunque le loro scorrerie e ciò portò gli abitanti a fortificare i loro borghi.
Anche Martellago, sotto la famiglia Trevigiani, edificò il suo castello, che però venne presto abbandonato e distrutto.
La posizione del borgo era strategica poiché si trovava presso una strada di interesse politico e commerciale che collegava le Alpi a Venezia: veniva chiamata strada Imperiale poiché era percorsa dagli Imperatori Germanici per giungere in Italia - è l'attuale Castellana.

Il primo documento scritto su Martellago risale al 29 aprile 1085 ed è la donazione di Martellago ed altri territori da parte di alcuni nobili al Monastero di Sant'Eufemia.
Occupato e distrutto dagli Scaligeri, nel 1329 il feudo venne ceduto alla famiglia Tempesta.
I tempesta cedettero Martellago ai veneziani nel 1338.
Successivamente, durante la Guerra di Chioggia, il borgo entrò in possesso del Duca d'Austria insieme all'area di treviso.

Il tutto fu venduto alla famiglia Carraresi di Padova.
Una volta sconfitti i Carraresi  dalla Repubblica di San Marino, l'intera Marca Trevigiana passò a Venezia.
Nel 1404 Venezia conquista Bassano del Grappa, che provoca un aumento dei traffici sulla via Castellana e pertanto un aumento dei commerci anche per Martellago.

Numerose ville di villeggiatura sorgono nei pressi di questo comune, tra le quali spicca tuttora Villa Grimani Morosini.
Nel 1797 crolla il dominio venezianoc a seguito dell'invasione delle truppe di Napoleone Bonaparte.
Passato ai francesi e poi agli autriaci, il borgo si unì a quello di Maerne  divenendone una frazione, all'interno del Dipartimento del Tagliamento, sotto Treviso.

Nel 1815 a seguito del Congresso di Vienna il Veneto venne annesso all'impero Austro-Ungarico.
Nel 1866 a seguito della Terza Guerra di Indipendenza anche il Veneto fu annesso al Regno d'Italia.